LAVAGNA TATTICA – Pjanic e la lentezza del giro palla

juve pjanic
© foto www.imagephotoagency.it

Pjanic non sta aiutando la manovra della Juve. Il giro palla dei bianconeri è lento, non riesce a disordinare l’avversario

Come detto da Sarri in conferenza, la lentezza del giro palla della Juventus di Lione è stato esasperante. La sfera viene trasmessa sempre con tempi di ritardo e gli smarcamenti sono quasi assenti. Troppi giocatori che vogliono la palla sui piedi e pochi che aggrediscono la profondità. Insomma, una squadra ferma e statica.

Oltre a ciò, i giocatori forse più tecnici della Juve – Bonucci e Pjanic – non hanno aiutato la squadra a velocizzare il possesso. Anche quando c’era la possibilità di attaccare gli spazi, spesso l’azione si interrompeva a causa di scelte sbagliate, con la squadra che ritornava indietro. Un esempio nella slide sopra: finalmente, si creano i presupposti per aggredire la profondità, con Cuadrado che può buttarsi. Tuttavia, Pjanic è poco dinamico nonostante la soluzione di passaggio. Non premia la corsa del compagno, anzi ricomincia da dietro su Bentancur. L’azione offensiva così naufraga.

Condividi