Lega Serie A: «Disatteso un accordo politico, 14 giugno data massima»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

La Lega Serie A furiosa fissa la data ultima per riprendere il campionato, sottolineando un accordo politico disatteso

La Lega Serie A non ci sta e rende noto il 14 giugno come ultima data utile per far ripartire il campionato. Decisione ben distante da quella dei club che vogliono 4 settimane per fornire ai calciatori il recupero necessario per recuperare la giusta condizione.

Come spiegano all’ANSA alcune fonti della Lega, c’è stata tanta delusione a seguito del consiglio informale per quanto riguarda il DPCM dove non sono state previste date di ripartenza del calcio, dopo che erano state chieste due date: quella per la ripartenza degli allenamenti e quella relativa al campionato. Dunque, di fatto, è stato considerato disatteso un accordo politico raggiunto nei giorni scorsi.

C’è stato anche dello stupore fra i dirigenti dei club per l’intervento odierno su Facebook da parte di Vincenzo Spadafora, Ministro per lo Sport. Infine esiste un forte timore per quanto concerne l’ultima rata dei pagamenti delle pay-tv prevista per il primo maggio. Se così non fosse si ricorrerò ai legali per recuperare le somme.

Condividi