Lippi fa chiarezza: «Alla Juve decidono i giocatori? No, so cosa voleva dire Sarri»

lippi
© foto www.imagephotoagency.it

Marcello Lippi, ex allenatore della Juve, ha rilasciato un’intervista, commentando così le parole di Maurizio Sarri

Intervistato ai microfoni di Radio Rai, durante la trasmissione Radio Anch’io Sport, Marcello Lippi ha toccato alcune tematiche di attualità in casa Juve. Di seguito riportate le sue dichiarazioni.

PAROLE SARRI – «Credo che volesse dire che l’opinione dei grandi giocatori in squadre come la Juve conta. Anche io mi facevo aiutare dai leader. Le decisioni possono essere prese insieme, non si impongono e basta».

RIAPRIRE GLI STADI – «Non penso che sia una brutta idea. Si parla di riaprire teatri, cinema e addirittura discoteche. Con le distanza giuste gli stadi possono essere riaperti e credo che ci stiano pensando».

JUVE – «Non so perché il feeling con Sarri non è al top, non conosco la situazione e non voglio parlarne. La gara contro il Bologna sarà difficile, la Juventus deve tornare a far gol e a vincere, altrimenti sarà dura per i bianconeri. Stasera sarà una partita complicata».

INTER«La vittoria di ieri contro la Sampdoria è importantissima, i nerazzurri sono in corsa per lo Scudetto. Conte riesce a trasmettere una carica eccezionale e la sua squadra lotterà fino alla fine con Juve e Lazio per il titolo».

Condividi