Lokomotiv Mosca-Juve, Pelizzoli: «Stadio caldo, ma bianconeri più forti»

juve-lokomotiv-mosca
© foto www.imagephotoagency.it

Lokomotiv Mosca-Juve, Pelizzoli: «Stadio caldo, ma Juve più forte». Le parole dell’ex portiere del club russo

Ivan Pelizzoli, ex portiere tra le altre della Lokomotiv Mosca, è stato intervistato da La Gazzetta dello Sport.

AMBIENTE – «Tifosi caldi, vicini al campo, si sentono. Lo stadio è molto bello, davanti c’è una locomotiva, simbolo del club, la gente si carica. Semin l’ho avuto gli ultimi sei mesi, però mi ero rotto la spalla e la mia avventura era finita. Ci parlavo, ma come gioco non sa cosa fare».

DIFFICOLTA’ – «Juve abituata ad ambienti caldi. Loro giocheranno come all’andata, di fisico, molto chiusi e contropiede. Non è una filosofia che mi piace: la Juve è più forte».

GUILHERME – «Sì, era giovane, veniva dal Brasile. Alto, molto reattivo, non sembrava da Champions; è migliorato molto, l’hanno anche naturalizzato, è nazionale. Si vede, si è allenato bene»