Malagò: «Mai contrario alla ripresa del calcio. Ora serve una cosa sola»

Iscriviti
malagò
© foto www.imagephotoagency.it

Le dichiarazioni del presidente del Coni Giovanni Malagò sulla ripresa del calcio italiano e sul futuro

Intervista a Il Mattino per Giovanni Malagò, presidente del Coni. Il numero uno dello sport italiano ha parlato, fra le altre cose, anche della ripartenza del calcio. Le sue parole.

LA RIPRESA – «Mi è dispiaciuto per certi giudizi, c’è chi ha voluto creare una contrapposizione che non esiste. Che non può e non deve esistere. Ma il calcio non può avere canali privilegiati rispetto ad altri sport. Mi ero permesso di dire che sarebbe servito un ‘piano B’ per la ripartenza e mi sembra che siano stati messi sul tavolo un ‘piano B’ e un ‘piano C’».

RIFORME – «Sarebbe un grave errore se il calcio non utilizzasse questa occasione. Vedo che tutti i protagonisti, dal presidente federale ai presidenti delle Leghe, sono d’accordo sulle riforme. Come nel caso del ‘piano B’, ognuno lo declina a modo suo, tirando il lenzuolo dalla propria parte. Bisogna cogliere questa straordinarietà: vale per la Figc e per le altre federazioni, come per il Coni, perché ci dedicheremo anche noi alle riforme dopo la legge delega. La situazione che si è creata a causa del coronavirus spinge a fare questo tipo dl interventi».

Condividi