Maldini: «Rammarico per la vittoria sfumata, ma di fronte c’era la Juve»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Maldini: «Rammarico per la vittoria sfumata, ma di fronte c’era la Juve». Le dichiarazioni del direttore tecnico dei rossoneri

Paolo Maldini ha parlato dopo il pareggio in Coppa Italia tra Milan e Juventus.

RIGORE«Ci sono regole da interpretare ma voglio fare i complimenti alla squadra e all’allenatore per l’ottima partita contro una squadra ricca di qualità. Ne usciamo molto più forti rispetto a come ci sentivamo ieri».

POCO CINISMO – «Dobbiamo ancora migliorare, non siamo arrivati al nostro livello massimo. Dobbiamo essere più cinici, segniamo troppo poco. C’è il rammarico per non aver vinto la partita ma quando giochi contro una squadra contro la Juventus può succedere».

SQUALIFICATI – «Avremo fuori Ibra, Theo Hernandez e Castillejo ma sicuramente 11 giocatori giocheranno e daranno battaglia. Non dobbiamo porci limiti».

RITORNO – «Quando c’è una partita giocata a questo livello ti dimentichi anche le cose che possono succedere a livello disciplinare. Noi chiediamo di essere coraggiosi, veloci, battaglieri. La squadra ha fatto veramente un salto di qualità. La partita con l’Inter ci poteva ammazzare, invece proprio quella sera abbiamo tracciato una strada diversa per il campionato».

MERITI – «Non dimenticherei i meriti del pubblico. La gente vuole vedere un bel calcio e il Milan lo sta giocando».

Condividi