Mancini: «Juve favorita con l’Inter, i problemi non dipendono da Sarri»

© foto www.imagephotoagency.it

Mancini: «Juve favorita con l’Inter, i problemi non dipendono da Sarri». Le parole del ct della Nazionale italiana

Roberto Mancini, ct della Nazionale, è stato intervistato dal Corriere dello Sport, anche in avvicinamento a Juve-Inter.

EVENTUALE SCONFITTA INTER – «Se sarebbero tagliati fuori dalla corsa scudetto? Soprattutto se la Lazio nel frattempo avesse battuto il Bologna. I giochi non sarebbero chiusi, ci mancherebbe, è ancora lunga, ma per i nerazzurri diventerebbe tosta recuperare l’eventuale distacco nonostante abbiano la partita con la Samp. Rincorrere vuol dire stare sotto pressione, non puoi più sbagliare».

RONALDO O LUKAKU – «Ronaldo segna in tutte le partite, fa ancora la differenza. E’ un bel vantaggio averlo, ma attenzione perché nella Juve ci sono venti fenomeni. Penso a Dybala, per esempio: che campione. L’Inter non è solo Lukaku. Ci sono anche Brozovic, Barella e Lautaro. Lui è un giocatore pazzesco, mi ricorda Tevez: ha qualità e forza fisica, non molla mai, è una punta che ci mette il cuore. Diventerà il numero uno».

VINCE LA JUVE – «No, gioca in casa ed è favorita. Ma sarà una partita durissima, che può decidere tanto. Non ho certezze».

SARRI – «Non penso sia in difficoltà, è comunque in testa al campionato, può entrare nei quarti di Champions anche se è scivolato a Lione, e ha anche la Coppa Italia. Dopo tanti anni di successi, la Juve può anche avere qualche problema. Ma non dipende da Sarri, altrimenti vincerebbe ovunque sempre la stessa squadra».

Condividi