Mancini: «La Nazionale sarà a Bergamo e Milano per ricordare le vittime»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Roberto Mancini, CT della Nazionale italiana, ha parlato di un’importante iniziativa degli Azzurri per ricordare le vittime del Coronavirus

Roberto Mancini, commissario tecnico della Nazionale italiana, ha scritto sul Think Magazine dell‘Osservatorio Economico e Sociale Riparte l’Italia riguardo un’importante iniziativa che coinvolgerà l’Italia per ricordare le vittime del Coronavirus.

MESSAGGIO – «E’ molto importante che si ritorni a giocare, contribuirà a risollevare lo spirito del Paese senza mai dimenticare le migliaia di vittime del Coronavirus. Per ricordare quelle vittime, così come per celebrare tutti i protagonisti di questa lunga e ancora difficile lotta alla pandemia, la Nazionale sarà a Bergamo e Milano. Quando le condizioni consentiranno di riaprire gli stadi, per testimoniare la solidarietà degli Azzurri al Paese e agli Italiani nell’ambito del progetto ìLo scudetto del cuore’. Perché la Nazionale, che nelle scorse settimane ha compiuto 110 anni, è il simbolo di un Paese che nelle grandi difficoltà non molla mai, con uno spirito di collaborazione straordinario da parte di tutti gli italiani».

TRISTE ANEDDOTO – «Penso che non dimenticheremo mai questo periodo, con le sue tragedie e le sue sofferenze, anche io ho perso un amico di infanzia che lavorava come volontario alla Croce Rossa».

Condividi