Marani: «Pirlo è tornato per affermare l’identità della Juve. Dzeko cambierà il gioco»

© foto www.imagephotoagency.it

Il commento di Matteo Marani sulla Juventus e sulla scelta di Andrea Pirlo in panchina ma non solo. Le sue dichiarazioni

Matteo Marani ha parlato a Sky Sport 24, dicendo la sua sulla nuova Juventus di Andrea Pirlo e anche sul possibile approdo di Edin Dzeko in bianconero. Ecco le sue parole.

PIRLO E SARRI – «Pirlo è tornato per affermare l’identità della Juve, una scelta venuta dall’alto, voluta dal presidente Agnelli. Intercetta quel tipo di sentimento e senso di grandezza della Juve. Sarri non è riuscito a creare questo alla Juve. Pirlo saprà dialogare meglio con i giocatori. Il rapporto tra i senatori e Sarri non c’era stato, in particolare con Chiellini. Da questo punto di vista Pirlo mette d’accordo tutti. Se devo essere secco nel giudizio, la Juve ha cambiato 3 allenatori in 13 mesi, ci aspettiamo risposte importanti soprattutto in chiave europea».

DZEKO – «Sono estimatore di Higuain ma l’ultimo Higuain, dispiace dirlo, non ha portato quello che ci si attendeva. Con Dzeko forse si giocherà diversamente rispetto a prima perché Arthur è un play ma non è un Pirlo e l’idea che mi viene è che si andrà a cercare più in profondità Dzeko che lo sa lavorare bene».

Condividi