Connettiti con noi

News

Juve, senza McKennie chi segna a centrocampo? Ora Allegri vuole di più

Pubblicato

su

L’assenza di McKennie è molto pesante per la Juve. Senza di lui, chi segnerà tra i centrocampisti a disposizione di Allegri?

La Juve dovrà fare a meno di McKennie per 8 settimane dopo l’infortunio al piede rimediato dopo un intervento in scivolata di Estupinan contro il Villarreal. La lunga assenza del centrocampista americano assume un’importanza rilevante per la squadra di Allegri sotto diversi aspetti.

In primis perché McKennie è il centrocampista più duttile che c’è nella rosa bianconera. Pirlo prima e Allegri poi lo hanno impiegato praticamente in ogni posizione della mediana, non disdegnando l’impiego anche in attacco nei panni di incursore. E le risposte dell’americano sono quasi sempre state positive, dovunque giocasse. Anche perché McKennie è tra i pochi centrocampisti bianconeri a segnare. Fino a questo momento l’ex Schalke 04 ha segnato 4 gol in stagione, uno in più di Locatelli. L’anno scorso, invece, Wes aveva timbrato il cartellino in 6 occasioni.

Dalla sfida di sabato con l’Empoli in poi, quindi, Arthur, Rabiot, Locatelli e Zakaria dovranno fare uno sforzo ulteriore per provare a dare un contributo maggiore sottorete. Il brasiliano e il francese non hanno mai segnato in stagione, mentre lo svizzero ha fatto gol all’esordio col Verona. E’ troppo basso, quindi, l’apporto dato dai centrocampisti attuali se si pensa ai fasti di Marchisio-Pirlo-Pogba-Vidal. Non è escluso che Allegri possa anche cambiare modulo e passare al 4-2-3-1 e provare ad avanzare un centrocampista (Arthur? Locatelli?) di qualche metro, sfruttando la bravura in copertura di Zakaria. In ottica futura, sarà comunque importante il lavoro della società che è chiamata a cercare sul mercato uno o più tasselli per alzare il livello qualitativo del reparto che negli ultimi anni ha sofferto più di tutti.

CLICCA QUI PER IL PUNTO SUGLI INFORTUNATI DI JUVENTUSNEWS24