Milan-Juve: le tre cose che non hai notato

© foto www.imagephotoagency.it

Milan Juve: le tre cose che non hai notato del match di San Siro. Gli episodi più curiosi sfuggiti all’attenzione dei più

Milan-Juve: le tre cose che non hai notato. Oltre la fatica, oltre gli episodi arbitrali. Tre episodi sfuggi all’attenzione dei più.

1. Riscaldamento Juve: c’è qualcosa di nuovo

Un piccolo impercettibile dettaglio che in pochissimi hanno notato. La Juventus nel pre partita ha inaugurato il training kit griffato Allianz. Si tratta di una delle novità apportata dal rinnovo pluriennale e multi-milionario della partnership con la società tedesca. Sponsor.

2. Pioli VS Sarri: nervi tesi tra le panchine

In una gara caratterizzata da svariati episodi sensibili alla moviola da una parte e dall’altra, anche le panchine finiscono per beccarsi. Colorito scambio di vedute tra Sarri e Pioli dopo la prima ammonizione di Theo Hernandez per un brutto fallo su Dybala. Polemiche.

3. Quella strana esultanza di Cristiano Ronaldo

Dopo il rigore del pareggio trasformato allo scadere, Cristiano Ronaldo è andato immediatamente a raccogliere il pallone dalla rete per riportarlo a centrocampo. Il portoghese ha battuto la mano aperta sul petto, come a dire: “Ci penso io”. Salvo poi tirare fuori la lingua in segno di fatica: anche oggi i bianconeri non sono parsi propriamente brillanti. Spia della riserva.