Moggi a RBN: «Juve a Lione? Come se fosse un’amichevole»

moggi
© foto www.imagephotoagency.it

Moggi a RBN: «Juve a Lione? Come se fosse un’amichevole». L’ex dirigente bianconero verso il match di lunedì

Luciano Moggi, ex dirigente della Juventus, è intervenuto su Radio Bianconera durante “La Juve del Lunedì“.

GUARDIOLA – «Con Guardiola se dici di no è come se dici di sì, quindi ha fatto bene a dire che non pensarci sarebbe un’eresia. Poi con quel Barcellona la Champions l’avrebbe vinta chiunque ed è anche facile fare bel gioco. È stato bravo a entrare in quel meccanismo, poi è stato in Germania e in Inghilterra e non ha ripetuto quanto fatto con il Barcellona. Si può anche pensare a Guardiola, ma si prenderebbe uno che gioca come Sarri e bisognerebbe cambiare la rosa, bisognerebbe spendere dei soldi che al momento non si possono spendere. Secondo me il prossimo anno resterà ancora Sarri».

JUVE-INTER – «Sicuramente è una partita che può fare la differenza, ma anche quella contro la Lazio che al momento esprime il gioco migliore del campionato e tira fuori anche gli artigli, lo ha dimostrato a Genova. Lo scorso anno era una squadra discontinua, quest’anno hanno trovato anche continuità con uno straordinario Milinkovic-Savic, che io porterei alla Juventus dimenticandomi di Pogba».

CORONAVIRUS – «Tutte le squadre dovrebbero giocare a porte chiuse per fare le cose per bene, altrimenti si rischia di favorire qualcuno e sfavorire altri. La Juve non è certamente favorita, non ha il suo pubblico e di fronte ha una squadra allenata da Conte che saprà caricare bene i suoi. La Juve d’altra parte sta combattendo tutto e riuscirà a vincere anche questa partita, come è riuscita a vincere a Ferrara pur non esprimendo un gran gioco. Sicuramente è uno svantaggio, ma i giocatori non hanno bisogno di sollecitazioni, riusciranno ugualmente a dare il massimo».

LIONE – «Nonostante la vittoria col Metz, io ritengo che per la Juve quella con il Lione sia una partita a livello di amichevole visto il divario tra le due squadre. Basta vedere la differenza di gol segnati. Credo che la Juve vincerà abbastanza facilmente, ma non dovrà adagiarsi se vincerà».

Condividi