Moggi a RBN: «Kulusevski giovane e bravo. Può servire molto alla Juve»

Iscriviti
moggi
© foto www.imagephotoagency.it

Luciano Moggi, ex dirigente della Juve, ha rilasciato un’intervista, parlando anche di Dejan Kulusevski. Le sue dichiarazioni

L’ex dirigente della Juve Luciano Moggi è intervenuto a Radio Bianconera nel corso de ‘La Juve del lunedì’. Di seguito riportate le sue dichiarazioni.

KULUSEVSKI«È un giocatore che può servire molto alla Juventus perché è giovane e perché è bravo in fase di costruzione e conclusione. Io penso che la Juventus non ha tenuto l’affare sottotraccia, ha mascherato la trattativa con altre trattative non vere. Siamo sul cammino giusto per completare la trattativa».

SUPERCOPPA«La partita di Riad ha dimostrato che occorreva un centrocampista, questo ragazzo sa anche incontrare gli avversari. Se la Juventus era sulle tracce di questo giocatori credo sia stato anche per la partita di Riad, comunque il club aveva già puntato l’obiettivo. Può fare un lungo ciclo nella Juventus».

RABIOT «Su di lui non si può fare niente di diverso, già si sapeva che non era un fenomeno. Preso a parametro zero, ma comunque le spese sono state molto alte. Agonisticamente è valido, magari con l’acquisto di un giocatore come Kulusevski può essere utile anche lui come Matuidi».

PAREDES-EMRE CAN«A noi Paredes servirebbe di più, ma se si prende lui non si serve Kulusevski. Penso che sia meglio il secondo».

SARRI«A differenza di Allegri ora non abbiamo miglior attacco e miglior difesa, ma comunque siamo primi assieme all’Inter. Bisogna cercare di subire meno gol, di partire bassi e di non prendere le ripartenze degli avversari».

Condividi