Connettiti con noi

News

Montero: «Pirlo intelligente e la Juve è vicina alla vetta»

Pubblicato

su

Paolo Montero, ex difensore della Juve, ha parlato della squadra di Pirlo, della difesa e di altri temi. Le parole

Nel corso della diretta Twitch odierna sul canale della Juve, ha parlato Paolo Montero. Le sue parole.

JUVE – «A me le ultime partite sono piaciute. Ho visto una gran Juve contro l’Inter. Ha giocato da grande squadra. Ha gli obiettivi chiari. Andrea è intelligente e sta affrontando un periodo di transizione. Togliendo Chiesa, altri si devono rendere conto di dove sono. Se la Juve continua così, con quella determinazione vista contro l’Inter è vicina alla vetta. Ci sono gli scontri diretti e quattro punti, se vinci diventano solo uno. Sono felice di vedere questa Juve qui».

DIFESA – «Da noi si dice ‘importante partire dallo zero in porta’. Ho visto bene Giorgio (Chiellini ndr) da quando è rientrato. Poi la Juve ha campioni come Cristiano Ronaldo e la partita la può vincere lo stesso. Ricordo che anche in passato chi aveva la migliore difesa spesso vinceva i campionati. Ricordo il Milan con Baresi. Ma anche adesso, il City e la miglior difesa dell’Inghilterra. Anche il Liverpool quando ha vinto. Ora che si è fatto male Van Dijk sta facendo fatica. Lo scorso anno Guardiola non ha trovato difensori e non ha vinto. La stessa Juve senza Chiellini ha sofferto».

DEMIRAL – «La Juve in difesa con quei due centrali (Demiral e De Ligt ndr) ha una coppia che per i prossimi dieci anni può essere la migliore in Europa. De Ligt dopo l’infortunio si è ripreso bene. Deve giocare per accumulare esperienza».

DANILO – «Andrea vuole giocare l’uno contro uno e ha giocatori di qualità per farlo, che hanno coraggio. Danilo l’ho visto come un centrocampista, a volte terzo difensore, esterno. Non scopriamo niente: è stato al Manchester City, al Real Madrid, nelle migliori squadre d’Europa. È bravo nelle letture e riesce a fare cosa gli chiede Pirlo. È uno molto intelligente».

CUADRADO – «Sta facendo la differenza più di Cristiano Ronaldo. Sembra Garricha: è impressionante».

SFIDA PIU’ SENTITA – «Per me la sfida più sentita era contro il Milan, ci giocavamo lo scudetto».

LEGGI ANCHE: Ultimissime Juve: le notizie bianconere di oggi