Morte George Floyd: «Può scaturire qualcosa di positivo»

© foto www.imagephotoagency.it

Alberto Cei analizza il momento dello sport internazionale e la mobilitazione per chiedere giustizia per la morte di George Floyd

Alberto Cei, intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni, analizza il momento dello sport a livello internazionale e la potenza comunicativa dei messaggi di calciatori e sportivi in genere nel caso George Floyd. LEGGI QUI L’INTERVISTA ESCLUSIVA COMPLETA

COMUNICAZIONE SPORTIVA – «E’ la storia dello sport che in un certo senso è nato così, per portare pace con l’istituzione dei Giochi Olimpici. E’ un po’ quello che stiamo vedendo negli Stati Uniti con il caso George Floyd. Secondo me succederà una cosa positiva da questo grande disastro. Persone comuni come noi o i grandi campioni, ad esempio Chiellini e Totti, più le multinazionali dello sport hanno trasmesso un messaggio comune. Un segnale positivo se si sviluppasse questa idea, con la trasmissione di un messaggio da trasmettere alle persone».

Condividi