Nedved, carica e concentrazione: «La Juve deve sempre puntare a vincere tutto»

© foto www.imagephotoagency.it

Il vicepresidente della Juventus ha parlato a JTv dopo il vernissage di Villar Perosa. Grandi complimenti a Cancelo e Ronaldo

Pavel Nedved rappresenta alla perfezione lo spirito della Juventus: orgoglio, determinazione e sempre grande rispetto per gli avversari. Doti che devi avere nel DNA, doti che non puoi imparare. E non è un caso che il ceco sia diventato un pezzo grosso della dirigenza bianconera, con la carica di vicepresidente. Carica che lo proietta come uno degli uomini più importanti e influenti della Vecchia Signora.

Ieri, durante il vernissage di Villar Perosa, Nedved ha parlato ai microfoni di JTV della stagione che verrà. Una stagione che per Nedved deve essere top. Innanzitutto un pensiero sulla giornata di Villar Perosa: «L’ho vissuta già tante volte quest’atmosfera, è una sensazione bellissima, unica. Qui devi capire cosa significa la Juventus, quando sei un nuovo giocatore. È una giornata speciale e i tifosi speciali te lo fanno capire. I tifosi qua sono calorosi, capiscono subito di che pasta sono fatti i giocatori nuovi. Sono contento di trascorrere questa giornata insieme alla famiglia Agnelli ed Elkann, loro sono la Juve». Poi un pensiero su Andrea Agnelli e sugli obiettivi della stagione: «Il discorso del presidente? Da giocatore provavo dei brividi, sapevo cosa significava la famiglia Agnelli in Italia e per la Juve, ti dava molta carica. È speciale essere qua, tutti i giocatori lo sentono dal primo giorno. Gli obiettivi della Juve non cambiano mai. Quello che conta per noi è vincere ogni partita, lo vogliamo dimostrare fin dalla partita con il Chievo». Infine, il mercato, con gli acquisti luccicanti di Cristiano Ronaldo, Emre Can e Cancelo: «Ronaldo? È ulteriormente confermato il passo avanti della Juve fra le big d’Europa. Che siamo riusciti a portare Ronaldo qui alla Juve è una cosa eccezionale, ci darà qualcosina in più per il futuro, anche per tutto il calcio italiano. Emre Can? Se ne parla pochissimo, ma è stato un colpo importante da parte della dirigenza. Lo volevano tutte le big d’Europa e siamo riusciti a prenderlo noi. È un giocatore che dà tantissima sostanza, perfetto tatticamente e tecnicamente. È un tipico tedesco che sa giocare bene la palla, vedrete che sarà molto importante per la squadra. Cancelo è un colpo importante, ho visto pochi giocatori che si sono inseriti nella Juve con la sua personalità, con la sua tecnica e con la sua vivacità. Credo che sarà importante in questa stagione, soprattutto in Europa».

Articolo precedente
rita guarinoJuventus Women, domani si gioca: a Vinovo arriva il Lugano – FOTO
Prossimo articolo
keanKean difficilmente resterà alla Juventus: pronta la girandola degli attaccanti