Nicchi sui falli di mano: «In Italia non ci sono regole diverse dall’estero»

© foto www.imagephotoagency.it

Marcello Nicchi, presidente dell’AIA, ha parlato di uno dei grandi argomenti di questo periodo: i falli di mano

Marcello Nicchi, presidente dell’AIA, è intervenuto a Rai Due durante la trasmissione 90’ minuto per parlare dei falli di mano e dei conseguenti calci di rigori assegnati.

FALLI DI MANO – «Tutti questi falli di mano? Stiamo parlando di una partita godibile con un arbitraggio all’altezza, e quello che non è discutibile è la giustezza dell’applicazione. A Gasperini dico che in Italia non ci sono regole diverse e una loro diversa applicazione: l’Italia non è un paese a se stante, con regole a suo piacimento. Anzi, il designatore Rizzoli si sente ogni settimana, in videoconferenza, con i designatori di Francia, Portogallo, Spagna, Germania per fare il punto della situazione, e non è vero che in Italia si danno rigori in modo spropositatamente diverso dagli altri».

Condividi