Connettiti con noi

News

Rovella, destino segnato: la rivoluzione a centrocampo parte da lui

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

La Juve lavora alla ricostruzione del centrocampo. I bianconeri vogliono a tutti i costi riportare Rovella a Torino

La Juve, in vista delle prossime sessioni di mercato, ha intenzione di continuare il processo di svecchiamento iniziato la scorsa stagione. Bianconeri al lavoro per liberarsi di quei giocatori considerati ormai fuori dal progetto tecnico, per lasciare così spazio alle nuove leve, quelle che dovranno costruire un futuro nuovo ciclo di vittorie. Tra questi c’è sicuramente Nicolò Rovella, cervello del centrocampo del Genoa, di cui la Vecchia Signora si era assicurata già il cartellino la scorsa estate, anticipando la nutrita concorrenza.

Nella nuova annata in prestito ai rossoblù, prima dell’infortunio che lo ha colpito nelle ultime settimane, il 20enne ha saputo ritagliarsi i suoi spazi con l’esperienza di un veterano, conquistando la fiducia di Ballardini prima e di Shevchenko poi. 16 presenze e 4 assist tra tutte le competizioni hanno fin qui condito la sua stagione, in cui si è confermato anche punto fermo dell’Under 21 allenata da Nicolato.

Da Torino tengono d’occhio la sua evoluzione e, secondo le ultime voci di mercato, i dirigenti sarebbero già pronti a riportarlo a casa a gennaio. Difficile convincere il Grifone a privarsi a stagione inoltrata di un giocatore così, ma Cherubini è pronto a giocarsi le sue carte. La rivoluzione del centrocampo bianconero, reparto fin qui più contestato causa la mancanza di “piedi buoni”, ad eccezione di Locatelli ed Arthur, deve partire da Nicolò Rovella: è deciso. Eventuali colpi di spessore verranno al più tardi fatti in estate, ma saranno un aggiunta al talentino di Segrate, il cui destino è ormai segnato.