Non solo calcio al derby della Mole: 3 tifosi arrestati e 5 denunciati – FOTO

© foto www.imagephotoagency.it

La Questura ha reso noto il bilancio dei provvedimenti legati al derby della Mole

Nessuna particolare criticità di ordine pubblico durante il derby della Mole, secondo quanto sostiene la Questura di Torino. Il sistema di controllo preventivo di quasi ventiquattr’ore ha portato tuttavia agli arresti di tre tifosi e alla denuncia in stato di libertà di altri cinque.

Il primo intervento delle forze dell’ordine si è reso necessario sabato notte, a seguito un “raid” effettuato da una ventina di tifosi granata (travisati con cappelli e sciarpe e tutti abbigliati con indumenti di colore scuro) nei confronti di alcuni tifosi juventini, seduti in un bar della centrale piazza Vittorio Veneto di Torino. In pochi minuti sono saltati in aria tavoli e sedie, l’immediato intervento della Polizia ha evitato il protrarsi della guerriglia: la Digos ha arrestato due ultras del gruppo oltranzista “Banda Bayer” del Torino, fermati insieme ad altri due tifosi denunciati in stato di libertà. Dei due tifosi arrestati, P.C. di 33 anni e C.T.M di 27, il secondo è un pluripregiudicato per reati in ambito sportivo per i quali è attualmente sottoposto a Daspo per otto anni con obbligo di firma.

Poco prima dell’inizio del match, un tifoso juventino, B.N. di 32 anni, proveniente dal novarese, durante i controlli è stato trovato in possesso di sedici fumogeni e due bastoni, oltre a diversi accendini, una maschera per travisarsi e alcune dosi di cocaina e hashish per uso personale. Anche lui è stato tratto in arresto.

Denunciato un altro tifoso bianconero, F.L. di 35 anni (proveniente da Recanati) reo di aver colpito con una ginocchiata uno steward al fine di entrare allo stadio. Altri due tifosi – M.O.F di 51 anni torinista e D.C.A. di 43 juventino – sono stati fermati dalla Digos mentre tentavano di entrare in contatto scavalcando i limiti dei propri settori di appartenenza: per entrambi la denuncia per “scavalcamento di recinzione o di separazione d’impianto e per violazione del regolamento d’uso dello stadio”.

Nella gallery alcune scene degli scontri e gli oggetti sequestrati

1. Scontri tra due tifosi

2. I due tifosi che entrano in contatto

3. Gli oggetti sequestrati dalla Digos

4. Ancora oggetti sequestrati dalle forze dell’ordine

 

Articolo precedente
Senti Davide Baiocco: “Ecco perchè la Juve vince sempre”
Prossimo articolo
bernardeschiBernardeschi cammina già: «Primi passi» – VIDEO