Notizie Serie A LIVE: il Cts non ascolta Gravina, Vidal vicino all’Inter

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Notizie Serie A LIVE:

Martedì 15 settembre 2020: notizie Serie A.

Protocollo tamponi e riapertura stadi: il Cts non viene incontro a Gravina

Ore 22.00 –  Il Comitato tecnico-scientifico ha ribadito la propria posizione in merito al protocollo sui tamponi e la riapertura degli stadi. Non c’è disponibilità di ammorbidimento. Come riportato dall’Ansa, il Cts non ha intenzione di fare passi indietro perché non sussistono ancora le condizioni per allentare la presa sul Coronavirus. Discorso stadi: il pubblico, al momento, resta fuori.

Vidal non si allena con il Barcellona: Inter sempre più vicina

Ore. 18. 00 – Arturo Vidal non si allena con il Barcellona. Sempre più vicino l’addio del centrocampista blaugrana, che si accaserà all’Inter. Ancora non c’è l’addio ufficiale di Arturo Vidal al Barcellona, ma le parti sono sempre più lontane. Anche oggi il giocatore non si è allenato con la squadra, come riportano i media spagnoli. Il giocatore si è presentato alla Ciutat Deportiva, dove si allena il club blaugrana, per svuotare il suo armadietto e salire i compagni di squadra, e si è allenato a parte. Il cileno dovrebbe poi partire alla volta di Milano: sarà un nuovo giocatore dell’Inter.

Muriel senza paura: «Per la Juve non sarà facile. Scudetto? Ci siamo anche noi»

Ore 17. 00 –  Muriel non si nasconde e delinea gli obiettivi dell’Atalanta per la prossima stagione: «In tanti lotteranno per lo scudetto e ci siamo anche noi»

Gravina: «Ecco quando potrebbero riaprire gli stadi»

Ore 15.00«Ci sarà un incontro tra i membri del CTS. Noi abbiamo una priorità: un tampone ogni 4 giorni è insostenibile. Chiediamo oggi di ottenere nell’immediato un allenamento di queste misure. Non è più sostenibile e mi auguro che il CTS possa concederci questo. Con il Premier Conte abbiamo condiviso un percorso. Se dalle scuole dovesse arrivare un risultato positivo e a questo aggiungiamo il senso di responsabilità che il calcio ha dimostrato allora la conseguenza naturale sarà l’apertura degli stadi».

Vidal Inter, parla il ds del Barcellona: «Lo ringrazio per tutto»

Ore 14.30 – Planes, ds del Barcellona, ha parlato della possibile partenza di Vidal: «È certo che le trattative sulla sua possibile partenza sono avanzate. Voglio ringraziare Arturo per i suoi due anni di servizio e per quello che ci ha dato. È stato un calciatore importante, con l’energia che ha trasmesso. Ancora non è chiuso il suo trasferimento e non posso confermare l’accordo. È ovvio che siamo davanti a un mercato in cui c’è poco movimento e dobbiamo essere tranquilli e pensare agli obiettivi che ci siamo prefissati».

Taratusanu si presenta al Milan: «Sono felice, non potevo rifiutare»

Ore 13.00 – Giorno della presentazione di Tatarusanu al Milan. Il portiere, in conferenza stampa, ha dichiarato: «La chiamata del Milan mi ha reso felice, quando una squadra così importante, con questa storia, ti chiama non puoi che accettare. Fare il secondo portiere non è facile perché ti devi allenare al 100% sapendo che forse non scenderai in campo. Però a me piacciono le sfide e spero di aiutare la squadra al meglio quando ci sarà l’occasione. Spero di chiudere la carriera al Milan, mi piacerebbe».

Commisso: «Rinnovo di Chiesa? Speriamo bene. Milenkovic e Pezzella…»

Ore 11.00 – Al suo arrivo in Italia, Rocco Commisso ha parlato del possibile rinnovo di Federico Chiesa e di altre pedine importanti della Fiorentina. Il presidente italo-americano ha dichiarato: «Speriamo bene. Poi vedremo, una cosa alla volta. Ieri sera, prima di partire, ho letto altre fake news su contratti da fare e da rifare con Milenkovic, Pezzella e Chiesa: lasciatemi parlare con Pradè. Ora parlerò anche coi ragazzi e vedremo cosa succede: l’intenzione è fare una Fiorentina sempre più forte».

Parma verso il passaggio di proprietà: il gruppo Krause fa passi avanti

Ore 10.00 – Il Parma potrebbe presto passare nelle mani del gruppo Krause. Come ha analizzato il Financial Times, si parla di un’operazione da cento milioni di euro, con clausole che prevedono la presenza in società con la quota di minoranza, per ancora cinque anni, del gruppo di imprenditori “Nuovo Inizio”, che ha riportato il club in Serie A. Sarebbero ore calde per la definizione dell’accordo.

Condividi