Notizie Serie A: Brozovic positivo, la Guardia di Finanza nel centro tamponi della Lazio

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Notizie Serie A LIVE: focus di giornata e ultima ora per restare aggiornati sulle news e risultati del campionato italiano

Venerdì 13 novembre 2020: notizie Serie A.

Brozovic positivo al Coronavirus

Ore 23.00 – Grana per l’Inter direttamente dal ritiro della Croazia. La Federazione croata ha infatti comunicato che Marcelo Brozovic è risultato positivo al Covid-19 nell’ultimo tampone effettuato in vista della partita di domani contro la Svezia valida per la Nations League. Il centrocampista nerazzurro è il primo ad aver contratto il virus dopo la positività di Vida arrivata durante la scorsa partita contro la Turchia.

L’Inter è stata immediatamente avvisata della positività al Coronavirus di Brozovic.

Caso tamponi Lazio, la Guardia di Finanza al laboratorio Futura Diagnostica

Ore 20.00 – Continua la querelle legata ai tamponi. Ad Avellino, infatti, è in corso in questo momento un sopralluogo della Guardia Finanza al laboratorio Futura Diagnostica, centro di riferimento della Lazio per i test propedeutici all’utilizzo dei giocatori in Serie A.

Spezia, Chisoli: «Dimostrato di essere da Serie A, contenti di Pobega»

Ore 14.30 – Stefano Chisoli, presidente dello Spezia, ha parlato della partenza della sua squadra in Serie A ai microfoni di Sky Sport.

CLASSIFICA – «Questa classifica fa piacere, abbiamo dovuto fare tutto in tempi strettissimi, giocando sempre fuori casa. Lo Spezia sta dimostrando di poter stare in Serie A mettendo in campo anche un bel gioco».

POBEGA – «Siamo contenti delle prestazioni di Pobega. Tanti nuovi stanno facendo bene, così come i ragazzi che ci hanno portato in Serie A. Questa squadra merita tanti complimenti!».

Mandragora: «L’infortunio è alle spalle, ho solo voglia di giocare»

Ore 13.00 – Intervenuto ai microfoni di Sky SportRolando Mandragora ha affrontato vari temi. Dall’infortunio all’acquisto della Juve, il centrocampista ha rilasciato le seguenti dichiarazioni.

INFORTUNIO – «L’infortunio è ormai alle spalle. Sono felice, mi sento bene in campo, il periodo peggiore è alle spalle. Sto pensando di rientrare quanto prima per una partita. Mi ero preparato dopo il lockdown per giocare le gare ravvicinate, ma il destino mi ha giocato un brutto scherzo. Guardo avanti, ho solo voglia di divertirmi».

Genoa, Preziosi allontana l’esonero: «Maran garanzia assoluta»

Ore 12.00 – Fiducia piena per Rolando Maran. Enrico Preziosi, presidente del Genoa, allontana con forza i rumors su un possibile esonero dell’allenatore dopo i risultati negativi di questo inizio di campionato.

Preziosi, intervenendo a Telelombardia, ha sottolineato su Maran: «Proprio nel momento in cui stavano per vedersi i risultati del suo lavoro è scoppiata l’emergenza legata al coronavirus. Come si può pensare di metterlo in discussione? La sua carriera parla per lui: è una garanzia assoluta».

Antitrust contro Milan, Inter, Juve e altri 6 club: biglietti e abbonamenti non a norma

Ore 11.00 – Svolta nell’ambito delle condizioni generali di contratto per le squadre di Serie A relativi a clausole vessatorie. L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha concluso nove procedimenti istruttori nei confronti delle seguenti società di calcio: Atalanta Bergamasca Calcio S.p.A., Cagliari Calcio S.p.A., Genoa Cricket and Football Club S.p.A., F.C. Internazionale Milano S.p.A., S.S.Lazio S.p.A., A.C. Milan S.p.A., Juventus Football Club S.p.A., A.S. Roma S.p.A. e Udinese Calcio S.p.A..

Per l’Atalanta, il Genoa, l’Inter, la Roma, la Juve e la Lazio l’Autorità ha accertato la vessatorietà di alcune clausole contenute nelle condizioni contrattuali relative all’acquisto dell’abbonamento annuale e del biglietto per la singola partita in quanto non viene riconosciuto il diritto dei consumatori a:

  • ottenere il rimborso di quota parte dell’abbonamento o del singolo titolo di accesso in caso di chiusura dello stadio o di parte dello stesso;
  • ottenere il rimborso del titolo di accesso per la singola gara in caso di rinvio dell’evento causato sia da fatti imputabili alla società, sia da circostanze che prescindono dalla responsabilità di quest’ultima;
  • essere risarciti del danno qualora questi eventi siano direttamente imputabili alla società.

Il Cagliari ha predisposto una nuova formulazione delle clausole idonea a risolvere i profili di vessatorietà contestati limitatamente ad alcuni profili. Tuttavia, il giudizio di vessatorieta’ permane per le clausole che escludono il rimborso del titolo di accesso in ipotesi diverse dall’inadempimento colpevole della società.

Per quanto riguarda invece le società A.C. Milan S.p.A. e Udinese Calcio S.p.A., l’Autorità ha accertato sia la vessatorietà delle clausole oggetto del procedimento sia la rimozione dei profili vessatori nelle nuove versioni delle condizioni contrattuali adottate dopo le comunicazioni di avvio dei procedimenti. L’Antitrust ha disposto che venga pubblicato un estratto dei provvedimenti sulla homepage dei siti web delle nove società per 30 giorni consecutivi.

Caos tamponi la Lazio rischia grosso: deferimento e punti penalizzazione in arrivo?

Ore 10.00 – Il caos tamponi in casa Lazio prosegue. Oggi il Messaggero fa il punto su quelli che potrebbero essere gli eventuali sviluppi sia sull’indagine sia sulle sanzioni in cui potrebbe incorrere la Lazio. Il nodo restano le comunicazioni all’Asl. Carenti. O meglio, il club biancoceleste avrebbe comunicato tutte le positività dei calciatori telefonicamente. Di scritto c’è poco. Il club sarebbe pronto persino a portare a testimoniare il dirigente della Asl con cui – riferisce – «eravamo costantemente in contatto», ma la Procura Federale ieri si è ulteriormente insospettita di questo atteggiamento, magari finalizzato ad evitare un’eventuale bolla di gruppo.

A Via Campania restano orientati verso il deferimento (e la richiesta da 1 a 3 punti di penalizzazione) dopo due ore di confronto, a cui potrebbe seguirne almeno un altro: «Noi siamo tranquilli – assicura l’avvocato Gentile – perché abbiamo chiarito procedure e prodotto tutte le Pec». Gli 007 hanno voluto ricostruire i passaggi anche attraverso le telefonate fatte e ricevute e i messaggi.

Condividi