Padovan: «Juve, il tempo è scaduto. Pirlo predestinato a nulla»

Iscriviti
Padovan
© foto www.imagephotoagency.it

Il commento di Giancarlo Padovan dopo la sconfitta della Juventus contro il Barcellona

Giancarlo Padovan ha criticato aspramente la Juventus, reduce dalla sconfitta contro il Barcellona in Champions League. Ecco le sue parole a Sky Sport.

LE DICHIARAZIONI – «Il tempo per la Juve e per Pirlo è scaduto. C’è sempre la possibilità di fare peggio di ieri sera, la Juve non deve dare per scontata la qualificazione. Bentancur gioca da 4 anni nella Juve: è giovane? Rabiot è giovane? Lo era quando ha esordito con il Psg. I presunti giovani sono costati 40 milioni di euro, tipo Kulusevski, Chiesa 50-60. Questi non sono ragazzi dal quale ci si aspetta la maturazione, la dimensione europea devono averla. La Juve è tra le presunte grandi grandi europee e in campionato che non ha gioco. Pirlo non è predestinato a nulla, se continua così è predestinato all’interruzione della carriera perché il gioco è arruffato e approssimativo. Dal mercato sono arrivati doppioni, non sono arrivati dei terzini, il mercato è stato fortemente deficitario ed è imploso con l’arrivo di Chiesa che è uno in più e non sai dove metterlo».

LEGGI ANCHE: Sconcerti: «Pirlo, parole non da Juve e non da allenatore. E’ presuntuoso»

Condividi