Padovan: «La Penna? Un grande sbaglio. Juve, errori da scuola calcio»

Iscriviti
Padovan
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole del giornalista Giancarlo Padovan in riferimento alla sfida di ieri allo Stadium tra la Juventus e la Fiorentina

Giancarlo Padovan, nel corso del suo intervento a Sky Sport, ha parlato della sconfitta della Juventus con la Fiorentina. Ecco la sua analisi.

CORSA SCUDETTO – «Potrebbe continuare a essere una corsa a tre ma con la Juve fuori perché potrebbe ritrovarsi sesta o settima, Roma e Napoli potrebbero inserirsi nella corsa con Milan e Inter».

JUVE FIORENTINA – «Bisognava considerare come ho fatto io i 3 punti a tavolino con il Napoli. Sorprende il primo gol preso dalla Juve a palla scoperta, i difensori dovevano arretrare, sono fermi, è una cosa che si insegna nelle scuole calcio. Il secondo gol è un errore di Bonucci che manca la palla e il terzo ormai la gara era andata. La Juve ha approcciato male ma l’ha anche giocata male perché non ha saputo pensare in 10 contro 11. Una cosa che doveva fare Pirlo era non togliere Ramsey subito ma togliere un attaccante con due linee a 4, la Juve sarebbe stata meno squilibrata, poi l’ha fatto nell’intervallo con Bernardeschi. Una serataccia per la Juve. La Penna? Per conto mio ha sbagliato sulla mancata seconda ammonizione a Borja Valero, può incidere molto. L’atterramento di Bernardeschi per me era rigore, ma la Juve era sotto di 2 gol e mancavano 9-10 minuti alla fine».

LEGGI ANCHE: Zazzaroni: «Nedved lascia il campo, il mondo si è rovesciato sulla Juve»

Condividi