Pagelle Atalanta-Juventus Primavera: super Loria c’è, disastro Vogliacco

vogliacco
© foto www.imagephotoagency.it

Pagelle Atalanta-Juventus Primavera: Loria rientra e si vede, Delli Carri difende e segna, giornata disastrosa per Vogliacco

LORIA 6.5 – Bentornato, portierone: sui gol può solo assistere attonito, in compenso nella ripresa si esalta prima di reni su Melegoni e poi in uscita bassa su Barrow

DELLI CARRI 6.5 – Si conferma difensore “da fantacalcio”: dopo tanti assist messi a referto, illude i suoi con l’incornata vincente da calcio d’angolo che sblocca il match

VOGLIACCO 4.5 – Primo tempo di sostanza spazzato via da una ripresa disastrosa: spiana la strada a Barrow per il 2-1, quindi gli serve su un piatto d’argento il pallone del 3-1. L’assist sarebbe anche perfetto, ma il destinatario è decisamente quello sbagliato…

ZANADREA 5 – In difficoltà, in fase difensiva come in quella di impostazione: perde troppi palloni in ripartenza, Peli e Kusulewski gli causano un gran mal di testa

BANDEIRA 5.5 – La mossa a sorpresa di Dal Canto non paga: prova timida e mai incisiva sulla corsia di destra per il lusitano classe 2001 (32′ st MORACHIOLI NG – Troppo tardi per invertire il trend di una partita ormai compromessa)

DI PARDO 6 – Dinamico in mezzo al campo e, in più di un’occasione, pericoloso: di testa sfiora la rete del vantaggio, sradicando palla ad un avversario va vicino a riaprire la contesa nel finale

CALIGARA 6 – Unica flebile luce a tentare di illuminare la manovra bianconera: manda in porta Olivieri con una precisa verticalizzazione dopo sessanta secondi di gioco, soluzione che però fatica poi a replicare

MURATORE 5.5 – Morde e smista, almeno quando può: l’Atalanta in mezzo al campo ha grande qualità, così è più tempo passato a rincorrere gli avversari che quello in cui viene rincorso col pallone tra i piedi (14′ st PORTANOVA 5.5 – Prova a piazzarsi tra le linee per infastidire la retroguardia orobica, ma senza grandi effetti)

TRIPALDELLI 6 – La consueta gamba gli permette di raggiungere il fondo con una certa facilità, anche se poi i suoi traversoni tesi non trovano mai il giusto destinatario in area di rigore

MONTAPERTO 5 – Mai in partita: non trova una zona di confort nella quale agire, sparecchia nel nulla i pochi palloni lavorati nel tentativo di verticalizzare (23′ st PETRELLI NG – Dal Canto prova ad aggiungere peso offensivo nel finale, ma è troppo tardi…)

OLIVIERI 6 – La partita è di quelle toste, dunque adatta ad uno che galoppa e fa a sportellate dall’inizio alla fine: combatte come un leone, ma non ha mai l’occasione giusta per aprire il 2018 con un gol dopo le reti a grappoli firmate nel 2017…

ALL. DAL CANTO 5.5 – La sorpresa Bandeira sulla destra non sortisce effetti, così come i cambi nella ripresa nel tentativo di raddrizzare una partita ormai storta. Con Kameraj e Nicolussi Caviglia indisponibili, in ogni caso, le alternative non erano molte…

Articolo precedente
pellegriniCalciomercato Juve, testa a testa con il Psg per Pellegrini
Prossimo articolo
conteConte via? Il Chelsea si cautela con Allegri e … Sarri