Pagelle Frosinone Juventus: Bernardeschi inarrestabile, Ronaldo gol. I voti

bernardeschi
© foto www.imagephotoagency.it

I voti dei protagonisti del match, valevole per la quinta giornata di Serie A: pagelle Frosinone Juventus

I voti dei protagonisti di Frosinone-Juventus, quinta giornata di Serie A. LA SINTESI DEL MATCH

Szczesny 6 – Mai chiamato in causa nel primo tempo.
Cuadrado 6 – Soliti cross dalla trequarti di destra che mettono in crisi la difesa avversaria. Dal 70′ Cancelo 7 – Entra subito in partita e con la giusta personalità.
Rugani 6.5 – Gioca con diligenza, facendosi trovare pronto alla chiamata di Allegri. Bella chiusura su Chibsah.
Chiellini 6.5 – Un’altra prova esemplare al centro della difesa. Dalle sue parti non si passa.
Alex Sandro 6 – Brividi su un retropassaggio di petto per Szczesny, che regala un angolo agli avversari. Bravo nell’imbucata in occasione del gol.
Emre Can 6 – Gioca a buon ritmo a protezione della difesa.
Pjanic 6.5 – Si muove con maggiore libertà, un ritorno al passato da mezzala che non dispiace. Anche se dura poco. Bene nella sua posizione tradizionale.
Bentancur 6 – Buona gara davanti alla difesa in avvio, fa girare bene la palla ma non soddisfa pienamente Allegri. Dal 66′ Bernardeschi 7.5 – Si conferma tra i giocatori più in forma del momento. Accende la manovra offensiva bianconera e crea le occasioni migliori. in pieno recupero merita la rete.
Dybala 6 – Corre e spende tante energie per la squadra, la sensazione però è che fatichi a diventare efficace.
Mandzukic 6 – Evidentemente stanco ma non questo meno generoso del solito. Dal 85′ Matuidi SV
Ronaldo 7 – Capuano gli toglie il pallone dalla linea. Poco dopo si esalta Sportiello. Aspetta il suo momento e decide il match a dieci minuti dal termine.


Gli avversari

Frosinone: Sportiello 6.5, Goldaniga 6, Salamon 6, Capuano 6.5, Zampano 6, Chibsah 6.5, Maiello 6 (48′ Crisetig 6), Hallfredsson 5.5 (85′ Cassata SV), Molinaro 6, Campbell 5.5 (71′ Ciano 6), Perica 6.


L’arbitro

Giacomelli 5 – In avvio ci sarebbe un fallo su Cristiano Ronaldo. Da quel momento concede un pelino di troppo ma tiene in mano il match. Nella ripresa potrebbe starci il secondo giallo ai danni di Perica, che colpisce intenzionalmente Chiellini con una gomitata in elevazione.

Articolo precedente
bernardeschiBernardeschi, l’asso nella manica che risolve le partite
Prossimo articolo
Federico Bernardeschi: «Devo solo continuare a lavorare in questo modo»