Connettiti con noi

News

Pagelle Juve Genoa Primavera: primo sigillo Citi, Mulazzi ci prende gusto VOTI

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

I voti e i giudizi ai protagonisti del match dell’ottava giornata di campionato: pagelle Juve Genoa Primavera

I voti e i giudizi ai protagonisti del match, valido per l’ottava giornata di campionato: pagelle Juve Genoa Primavera. LA CRONACA DEL MATCH

Senko 7 – Da far vedere alle scuole calcio quella doppia parata su Biaggi e Gjini. Reattività e talento puro, tipico del suo repertorio. Incolpevole sulla punizione di Besaggio.

Savona 6.5 – Non sempre è preciso nei traversoni dal fondo, ma è presenza costante a destra. In copertura concede le briciole. Dal 68′ Dellavalle 6.5 – Granitico dietro, sfiora il gol in area.

Citi 7.5 – Sempre pulito negli interventi. Mostra una certa eleganza nell’uscire da situazioni (apparentemente) complicate. Nel finale firma il primo gol alla Juventus, un gol pesantissimo.

Nzouango 7 – Quando decide di alzare il muro è difficile contraddirlo. Annulla l’attacco del Genoa, quasi asfissiante la sua marcatura.

Turicchia 7 – Migliorato parecchio con il destro, col quale sfiora il gol in due occasioni. Mezzo voto in più per la pennellata sul gol di Mulazzi.

Mulazzi 7 – Secondo gol consecutivo dopo il sigillo di Youth League. Sta affinando le abilità in area di rigore: è un’arma in più, ora anche di testa una sentenza. Dall’85’ Rouhi SV.

Omic 6.5 – Qualche ‘colpa’ sul fallo che ha portato al pareggio su punizione di Besaggio. Ma è frutto dell’ennesima partita in cui rincorre gli avversari fino al 94′.

Bonetti 6.5 – Primo tempo da migliore in campo. Un paio di verticalizzazioni geniali, poi il tocco è sempre di qualità. Cala troppo nella ripresa. Dal 79′ Maressa SV.

Iling 6 – Svolta la sua partita disegnando il calcio d’angolo finale che vale l’assist per Citi.

Turco 6.5 – Cerca con insistenza il gol. Lo vuole, flirta un paio di volte ma è la traversa a dirgli di no. Partita di spessore contro la sua ex squadra. Dall’85’ Galante SV.

Chibozo 6.5 – Aziona il turbo e fa partire diversi contropiedi. I suoi strappi spaccano a metà la difesa del Genoa. Dal 68′ Strijdonck 6.5 – Ricarica le pile ad un attacco che era diventato troppo prevedibile.

All. Bonatti 6.5 – Il pareggio sarebbe stato ingiusto. Guizzo nel finale che vale tre punti d’oro.