Pagelle Juventus-Atalanta Under 16: Giorgi decisivo, Mulazzi inarrestabile VOTI

© foto www.imagephotoagency.it

I voti ed i giudizi ai protagonisti del ritorno dei quarti di finale dei playoff in scena a Vinovo: Pagelle Juventus-Atalanta Under 16

Le pagelle dei protagonisti del quarto di finale di ritorno dei playoff tra Juventus e Atalanta Under 16LA CRONACA DEL MATCH

Senko 6 – Non può nulla a tu per tu con Rosa in occasione del gol bergamasco e del rigore nella ripresa di De Nipoti. Sicuro con il pallone tra i piedi.

Mulazzi 7 – Terzino moderno, capace di ‘arare’ dal primo all’ultimo minuto la sua corsia di competenza. Da applausi.

Turicchia 6.5 – Alterna avanzate e sovrapposizioni a momenti di guardinga difesa. Positivo nelle due fasi di gioco. Dal 78′ Mauro sv.

Salducco 6 – Ha in mano le chiavi del centrocampo. Smista tanti palloni, cercando la giocata semplice.

Fiumanò 7 – Più dinamico e reattivo. Copre con intelligenza e mostra le sue abilità nel tenere bene la posizione.

Saio 6.5 – Giganteggia al centro dell’area di rigore con la sua fisicità. Padrone del gioco aereo e dei duelli corpo a corpo.

Chibozo 6 – È l’osservato speciale della partita dopo la tripletta dell’andata. Primo tempo senza guizzi, con una marcatura stretta attorno a lui. Nella ripresa cresce di intensità, mostrando a tratti le sue grandi qualità. Dal 78′ Petronelli sv.

Pisapia 6.5 – Ad un passo dal raddoppio. I suoi strappi offensivi danno supporto alla manovra e creano superiorità in avanti. I ‘guantoni’ di Sassi gli negano il gol nel secondo tempo. Dal 78′ Savona sv.

Bonetti 7 – Finta e controfinta su Diaby e cross pennelato a premiare l’inserimento di Giorgi. Attaccante mobile e dinamico in fase avanzata. Altruista nel cercare sempre il compagno più smarcato.

Miretti 6 – Mette ordine al centro con le sue sventagliate. Si vede poco in zona offensiva, abbassando notevolmente il suo raggio d’azione. Dal 59′ Andreano 6.5 – Macina tanti chilometri in mezzo al campo.

Giorgi 7.5 – Due gol per marchiare a fuoco la partita. C’è il suo sigillo sulla momentanea vittoria odierna, frutto di un posizionamento perfetto in area di rigore. Dal 59′ Ferraris 6 – Velocità e dribbling.