Connettiti con noi

Juventus U23

Pagelle Seregno Juventus U23: Miretti crea, Cudrig e Pecorino decisivi – VOTI

Pubblicato

su

I voti e i giudizi ai protagonisti del match, valido per la ventottesima giornata del campionato di Serie C: pagelle Seregno Juventus U23

I voti e i giudizi ai protagonisti del match, valido per la ventottesima giornata del campionato di Serie C: pagelle Seregno Juventus U23. LA CRONACA DEL MATCH


VOTI

Israel 5.5 Non esente da colpe in occasione dei due gol del Seregno, si mostra un po’ più insicuro rispetto agli standard a cui aveva abituato mister e compagni.

Barbieri 6 Ara tutta la fascia, provando a rendersi pericoloso in fase offensiva e limitando per quanto possibile le iniziative dei padroni di casa in quella di non possesso. Di tanto in tanto commette però qualche errore evitabile. Dal 82′ Palumbo sv.

Poli 6 Partecipa attivamente alla fase di costruzione del gioco, in difesa limita i danni nonostante alcune sviste che potevano costare carissimo ai suoi.

Riccio 6 Altra prestazione nel complesso positiva, sebbene è autore di qualche errore certamente evitabile.

Anzolin 5.5 Non sempre pulito negli interventi, anche in fase offensiva risulta poco preciso tanto nei cross quanto nelle conclusioni verso la porta.

Zuelli 6 Svolge un buon lavoro in mediana, correndo e lottando su ogni pallone senza risparmiarsi. Dal 46’ Pecorino 7 Prova a rendersi subito pericoloso nell’area di rigore avversaria. Dà maggiore freschezza e pericolosità al reparto nella seconda frazione e nel finale trova la rete del definitivo 2-2.

Leone 6.5 Prestazione di sostanza e qualità nel mezzo, insieme a Miretti è tra le note più positive tra le fila dei bianconeri. Dal 58’ Barrenechea 6 Ancora inevitabilmente un po’ arrugginito, la sua mezz’ora è utile a iniziare a mettere un po’ di minuti nelle gambe in vista dei prossimi impegni.

Sekulov 5.5 Dialoga con i propri compagni di reparto, in particolare con Miretti con cui sembra avere un feeling speciale. È intraprendente e desideroso di incedere nel match, finendo però per eclissarsi con il passare dei minuti. Dal 58’ Cudrig 7 Entra con il giusto spirito e dopo dieci minuti accorcia le distanze con un colpo di testa perfetto. Ha rappresentato la scintilla che ha risvegliato i bianconeri.

Miretti 7 Si rende pericoloso a più riprese con qualche conclusione verso la porta e con un pressing sempre asfissiante sui portatori di palla. In fase di impostazione non sbaglia quasi nulla.

Iocolano 5.5 Discreto lavoro in fase di ripiegamento, in fase di possesso prova a inventare ma senza i risultati sperati. Il cambio all’intervallo sa quasi di bocciatura. Dal 46’ Compagnon 6.5 Si mostra più brillante tra le linee, si libera spesso della marcatura provando a calciare verso la porta avversaria.

Brighenti 6.5 Non ha segnato, ma come al solito svolge un gran lavoro in fase di non possesso. Si abbassa spesso per dare una mano ai propri compagni e per dare sviluppo alla manovra bianconera.

Zauli 6.5 Avvio shock per la sua squadra, che non riesce di fatto mai a impensierire i padroni di casa nei primi 45’. Nella ripresa indovina i cambi (Cudrig e Pecorino su tutti) con cui rimette in corsa i suoi ed evita una sconfitta che sarebbe stata immeritata per quanto visto.