Paratici: «Non c’è una situazione Dzeko, c’è una situazione attaccante»

© foto www.imagephotoagency.it

Fabio Paratici, direttore dell’area tecnica della Juventus, ha parlato nel prepartita del match dello Stadium tra bianconeri e Sampdoria

Fabio Paratici, direttore dell’area tecnica della Juventus, ha parlato ai microfoni di Sky nel prepartita del match dello Stadium tra i bianconeri e la Sampdoria.

PJACA – «Ci fa molto piacere vederlo segnare. Siamo molto felici, ha grandissima qualità. È un ragazzo speciale che avuto tanta sfortuna. Crediamo che Genova sia il posto giusto per dimostrare le sue qualità».

DZEKO – «Non c’è una situazione Dzeko. C’è una situazione attaccante. Ne abbiamo bisogno e ci stiamo lavorando. Sappiamo dove vogliamo arrivare. Abbiamo calma e bene in testa quello che vogliamo».

PELLEGRINI – «La situazione Pellegrini è da allargare ad altri giovani. Abbiamo lavorato molto bene negli ultimi anni. Sono importanti per la società: parlo di lui, Frabotta, Portanova, Nicolussi Pjaca. Dobbiamo cercare di crearli il percorso giusto per essere un giorno protagonisti alla Juve».

TEMPISTICHE ATTACCANTE – «Sappiamo dove vogliamo arrivare. Lavoriamo per avere un attaccante, in questo momento uno, che faccia reparto con Cristiano Ronaldo e Dybala. Perseguiamo i nostri obiettivi con serenità a prescindere da un nome o un altro»

SUAREZ –  «Va tolto dalla lista perché i tempi sono superiori alla data di scadenza del mercato e della lista Champions League. Non è stato vicino: abbiamo valutato la prospettiva, è un grandissimo giocatore, aveva una pratica in corso per prendere la cittadinanza, ma gli manca un requisito. Alla fine non è stato possibile».

PIRLO – «Per Pirlo di sorprendente c’è poco. È un predestinato, vive tutto con una normalità incredibile. Non sente pressione ed è sempre lucido. È quello che posso dire di questo inizio. È una piacevole sorpresa: sembra un allenatore che allena da tantissimi anni».

LEGGI ANCHE: Chiellini: «Serve concentrazione, abbiamo emozione e voglia di far bene»

Condividi