Pasqualin: «Juve-Napoli? La valutazione è politica, ecco perché»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Claudio Pasqualin ha parlato della decisione del CONI su Juve-Napoli e anche della possibilità per la Juve di vincere lo Scudetto

Claudio Pasqualin è intervenuto a TMW Radio sulla decisione del CONI su Juve-Napoli e sulla corsa Scudetto che vede i bianconeri momentaneamente indietro. Le sue parole.

JUVE-NAPOLI – «La valutazione, forse corretta e da condividere, è politica. Mi limiterei ad una di tipo giuridico, constatando che ancora esiste una certa autonomia dell’ordinamento sportivo. Si temeva che entrassero in gioco i vari TAR e Consigli di Stato, ma la nota positiva, al di là delle valutazioni di merito, è che la cosa abbia confermato e rivendicato l’autonomia dei vari ordinamenti: tutto è rimasto entro lo sportivo, e questo è un bene per il calcio».

SCUDETTO – «Credo che avessero altre ambizioni iniziali, Scudetto e non solo. Alla luce dell’amara realtà però potrebbero adattarsi pure ad una stagione senza, ma se le performance non positive proseguissero anche la posizione di Pirlo sarebbe in discussione con le sue scelte tattiche. Dybala avrà avuto infortuni, non credo a problemi per il rinnovo, ma il fatto è che Pirlo pur avendolo disponibile certe volte non l’ha impiegato. Si sta insinuando in loro il dubbio che quest’anno il decimo Scudetto sia davvero difficile».

LEGGI ANCHE. Rampulla su Pinsoglio: «Noi portieri iperattivi? No, è DNA Juve»

Condividi