Pedone verso l’Atalanta: «Serve serenità, il campo dirà chi è più forte»

pedone
© foto www.imagephotoagency.it

Francesco Pedone, tecnico della Juventus Under 17, presenta così i quarti di finale contro l’Atalanta. Le sue parole

È iniziato il percorso di avvicinamento della Juventus Under 17 ai quarti di finale del campionato di categoria contro l’Atalanta. Francesco Pedone ha presentato così il match ai microfoni di Juventus TV.

PERCORSO – «È stato un percorso in cui abbiamo raggiunto obiettivi di squadra e di crescita dei ragazzi. Ci sono stati alti e bassi per trovare la chiave giusta. Durante l’anno abbiamo trovato una bella energia e per ora i risultati sono positivi».

PARTITA PERFETTA – «La partita perfetta è difficile trovarla, ci sono delle partite che riesci a gustarti di più ma è normale andare sempre a cercare dei difetti per migliorarsi. Anche se di partite belle ne abbiamo fatte tante». 

GRUPPO – «All’inizio abbiamo avuto delle difficoltà a trovare la giusta chimica e a conoscerci. Poi con il lavoro e il sacrificio di tutti siamo riusciti a far bene e ad assestarci. C’è stata una crescita importante e sono contento di quello che i ragazzi hanno fatto».

NAZIONALE UNDER 17 – «Dare ai ragazzi la Nazionale è motivo di orgoglio. I ragazzi hanno fatto un Europeo straordinario arrivando fino alla finale. L’esperienza che acquisiscono a livello internazionale è importante. Sono esperienze molto positive»-

FUTURE CUP – «Per organizzazione e livello delle squadre è una piccola Youth League con squadre anche di culture diverse. È stato motivo di grande orgoglio: la Juve non ci era mai riuscita. Aver battuto l’Ajax che è sempre stata leader è stato incredibile».

QUARTI DI FINALE – «Il calendario ci ha dilatato i tempi, l’ultima partita ufficiale l’abbiamo fatta il 25 aprile e giocheremo il 2 giugno. La squadra è un’ spaccata tra le varie Nazionali e dobbiamo trovare la concentazione. L’obiettivo è l’allenamento e la voglia di migliorarsi. Se hanno capito questo la concentrazione e la tensione riescono a recuperarla agevolmente».

ATALANTA – «È una squadra di livello in tutte le categorie giovanili, sono sempre all’avanguardia. Sarà una partita equilibrata, mi auguro sia un match bello da vedere. Poi normale che sarà il campo a dire chi vince. Sarà fondamentale entrare in campo con la giusta tensione. Dovremo cercare di essere protagonsiti, facendo vedere le qualità di ognuno a servizio della squadra. Serve coraggio e serenità. Poi il campo dirà chi è più forte».