Pepe a RBN: «Ho fatto il massimo per la Juve. Con i tifosi rapporto saldo»

pepe
© foto www.imagephotoagency.it

Simone Pepe ha raccontato qualche aneddoto legato al suo passato alla Juventus e parlato del momento della squadra a Radio Bianconera

Non ha dimenticato la Juve Simone Pepe. L’ex giocatore bianconero non perde mai occasione per parlar bene degli anni passati a Torino e per ripercorrere con il sorriso i suoi ricordi legati alla Vecchia Signora. Ai microfoni di Radio Bianconera, l’ex giocatore ha parlato così.

ALLEGRI«Credo che se la Juve doveva trovare un accordo, l’avrebbe già trovato. Penso che la società voglia cambiare».

RAPPORTO CON ALLEGRI «Ai miei tempi ha riportato la serenità e Vinovo. Il resto lo dice la sua storia e tutto ciò che ha vinto».

CONTE «Accetterà solamente una proposta vincente».

CHAMPIONS «La delusione è tanta. La rimonta con l’Atletico ci aveva dato speranza, sembravamo favoriti. L’Ajax aveva dimostrato già con il Real Madrid di essere una squadra importante ma pensavamo che la Juve potesse farcela. L’amarezza è stata tanta ma non è giusto criticare Allegri».

MAROTTA«Io ho lavorato con lui ed è stato un grandissimo uomo e una bravissima persona. Nel suo lavoro è molto bravo e ne hanno sempre parlato benissimo. Tutti gli vogliono bene».

PARATICI«Paratici sa gestire benissimo le situazioni tecniche».

DYBALA«Le parole del fratello? Sono chiacchiere da bar. Trovarti male alla Juve è abbastanza complicato, le dichiarazioni lasciano il tempo che trovano. Ha fatto i conti senza l’oste perché non ha ancora parlato con la Juve».

AFFETTO BIANCONERO «Ormai ho un rapporto saldo con i tifosi. Quello che hanno fatto loro per me nel momento del bisogno non lo dimenticherò mai. Io ho fatto ciò che ho potuto in campo, uscendo sempre con la maglia sudata. Questo penso sia la cosa che hanno apprezzato di più di me».

FUTURO«Sto facendo il procuratore sportivo e mi piace molto».

DE ROSSI«Sono cresciuto con Daniele nel settore giovanile. Lui è una persona vera al 100%. Non voglio giudicare ciò che è stato detto dai dirigenti, ma so che Daniele non direbbe mai una bugia. Lui è stato un signore, ha fatto una conferenza stampa senza fare alcuna polemica».

DEL PIERO«A Del Piero è stato comunicato a novembre che non avrebbe più giocato nella Juve. Questa è una forma rispettosa per un giocatore che ha fatto la storia».