Connettiti con noi

Hanno Detto

Pessina racconta Bonucci e Chiellini: «Due leader, uno più severo dell’altro»

Pubblicato

su

Matteo Pessina parla del gruppo di Euro 2020 ed esalta Bonucci e Chiellini, due leader diversi tra loro

Matteo Pessina ha rilasciato un’intervista a La Gazzetta dello Sport.

COMPAGNO PREFERITO – «Manuel Locatelli. Ci conosciamo da tanto, siamo cresciuti insieme e siamo diventati come fratelli. Quando ero rimasto fuori, lui era più dispiaciuto di me. Siamo tra i pochi a cui non piace giocare alla Playstation. E ci piace parlare d’altro, portare lo sguardo lontano dal campo, in paesaggi grandi».

BONUCCI E CHIELLINI «Sono leader ciascuno in modo diverso. Giorgio è più un padre di famiglia, Leo è più severo. Ma hanno un carisma eccezionale. Sanno aiutare chi sbaglia, incitare al momento giusto, mostrare combattività e lealtà, soffrire. E non si danno mai per vinti».

SCUDETTO ATALANTA – «Per il torneo la mia unica speranza è che si torni a giocare con il pubblico. Quest’anno tra tamponi e quarantene è stato drammatico. Vorrei risentire il calore della presenza dei tifosi. E anche per questo è giusto vaccinarsi. Per l’Atalanta, che è una società modello per organizzazione, centro giovanile e persino bilanci in regola nonostante la pandemia, posso solo dire, altrimenti il mister mi rimprovera, che ci proponiamo di fare meglio dell’anno scorso. E possiamo farlo…».

LE PAROLE SU CALCIONEWS24