Pirlo: «Passo indietro rispetto alla Samp, stiamo facendo delle prove»

morata
© foto www.imagephotoagency.it

Andrea Pirlo, allenatore della Juventus, ha parlato al termine del match dell’Olimpico tra i bianconeri e la Roma

Andrea Pirlo, allenatore della Juventus, ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine del match dell’Olimpico tra bianconeri e Roma. Il tecnico bresciano ha commentato la prestazione dei suoi uomini.

DIFFERENZE CON LA SAMP – «Abbiamo giocato contro due squadre con due sistemi completamente diversi. La Roma attacca come noi e quindi la partita è stata completamente diversa. Abbiamo fatto un passo indietro ma siamo una squadra in costruzione. Queste partite sono tutte delle prove per vedere giocatori in diverse posizioni. Arthur non giocava da sei mesi, Bentancur deve crescere di condizione».

DISPOSIZIONE OFFENSIVA – «Volevamo sfruttare l’uno contro uno davanti perché sapevamo che la Roma porta tanti uomini davanti. Non è andata molto bene ma dovevamo fare quel tipo di partita».

CENTROCAMPO – «Abbiamo provato a tenere la linea di centrocampo stretta. A volte non siamo riusciti a uscire con uno dei centrocampisti. Ma sono tutte soluzioni che stiamo provando non avendo avuto partite amichevoli da sfruttare. Abbiamo centrocampisti adatti a giocare a due, non abbiamo registi e mezzale. Forse McKennie è l’unica mezzala. Dobbiamo sfruttare al meglio le loro caratteristiche».

MORATA E BENTANCUR – «Non abbiamo avuto tempo di provare. Alvaro è arrivato qualche giorno fa, deve adattarsi al calcio italiano e a un modo diverso di allenarsi. Bentancur ha giocato troppe partite l’anno scorso ed è arrivato con un infortunio. Sono tutti giocatori che devono tornare al meglio».

ROMA – «La partita sapevamo poter essere così. Loro hanno difensori aggressivi che giocano l’uno contro uno. Abbiamo sbagliato a muoverci e non li abbiamo sfalsati, non trovando spazio per attaccarli. Possiamo migliorare».

PANCHINA INTER – «Non lo so se è migliore della nostra, ma è migliore di quella dello scorso anno. Noi siamo una squadra con tanti giocatori bravi. Non so quale sia migliore ma ce la giocheremo fino alla fine. Ho detto ai ragazzi che sarebbero state importanti le sostituzioni e infatti chi è entrato è entrato bene».

CRISTIANO RONALDO – «Punizioni? Oggi non c’è stata occasione. Lui si allena, l’importante è che faccia gol come stasera. Siamo contenti di averlo perché dà tanto a livello di gol e prestazioni. Ha corso più in dieci che in undici».

Condividi