Pistocchi: «Dati rigori che non stanno né in cielo né in terra. Su Nicchi…»

pistocchi
© foto www.imagephotoagency.it

Pistocchi: «Dati rigori che non stanno né in cielo né in terra. Su Nicchi…». Il giornalista attacca anche Nicchi

Maurizio Pistocchi commenta Radio Bruno Toscana il recente scambio di opinioni tra Rocco Commisso e Marcello Nicchi.

Le sue parole: «Per gli arbitri accettare la tecnologia è la difficoltà più grossa. Nel primo anno ha funzionato bene, ma oggi vengono dati dei rigori che non stanno né in cielo né in terra. Il terzo protocollo ha consentito ai direttori di gara di decidere in autonomia. Il regolamento dovrebbe essere come il codice della strada. Nicchi? Le sue parole sono gravissime: non può parlare come se rappresentasse un corpo estraneo».

Condividi