Pochettino a RBN: «Ritorno in Italia? Sarebbe bello»

pochettino
© foto www.imagephotoagency.it

Pochettino è uno dei maggiori indiziati a sedersi sulla panchina della Juve nella prossima stagione in caso di partenza di Allegri

Nel corso della trasmissione ‘Social Club’ di Radio Bianconera, è intervenuto Daniele Pochettino, cugino dell’allenatore del Tottenham Maurizio Pochettino. Dai ricordi dei primi incontri con il cugino al possibile futuro del tecnico sulla panchina della Juve. Di seguito riportate le sue parole.

LA PRONUNCIA DEL COGNOME – «Il cognome è giusto è all’italiana. In Argentina è stato parafrasato diversamente».

L’INCONTRO – «Noi lo abbiamo incontrato l’anno scorso, è una persona disponibile e simpatica. Ha ritardato cena per incontrarci e per noi è stata una soddisfazione conoscere un cugino alla lontana. Di generazione in generazione si sono spostati da Virle all’Argentina».

RITORNO IN ITALIA – «Si sente a casa quando è in Italia. Tra noi cugini, in qualche partita scherzosa, avevo detto che per tornare Maurizio in Italia gli dicevamo che doveva assaggiare la bagna cauda. Lui poi in seguito ci ha detto che voleva tornare per assaggiare i piatti tipici piemontesi. C’è proprio un’intervista relativa a questo. A lui piacerebbe tornare nella terra dei suoi avi. In qualche modo dovremo convincerlo a tornare».

PANCHINA JUVE – «Allegri ha fatto sicuramente bene, è mancato qualche risultato per un insieme di cose. Su Pochettino abbiamo fiducia, anche perché non è che due per tre gli fanno un acquisto. Questo allenatore sta facendo bene da molti anni, si è fatto notare particolarmente. Quest’anno ancor di più ha raggiunto notevoli risultati. Siamo già pronti a poterlo riabbracciare. Faremo il tifo per lui perché è nel nostro cuore».

FINALE DI CHAMPIONS – «Non mancherà l’emozione. Noi stiamo organizzando un maxi-schermo nel paese per permettere a diversi biellesi di guardare la partita. Già arrivare lì è un grandissimo risultato, perché il Tottenham non era mai arrivato in finale».