Porrini: «Endt non merita neanche risposta, è una persona poco intelligente»

Champions League 1995-96 Juventus FC
© foto Wikimedia Commons

Sergio Porrini ha risposto alle parole rilasciate ieri da David Endt sulla finale tra Juve e Ajax del 1996

Ai microfoni del Corriere di Torino, Sergio Porrini ha voluto rispondere a David Endt, che nella giornata di ieri ha utilizzato parole forti per descrivere la vittoria della Juve contro l’Ajax nella finale del 1996. Di seguito riportato un estratto delle sue parole.

LE PAROLE DI ENDT – «Tirare fuori frasi di questo tipo e dire che la Juve abbia vinto la Champions del ’96 perché era dopata è una cosa davvero allucinante. Chi ha avuto la fortuna, come me, di far parte di quella squadra sa che i risultati sono arrivati perché noi sul campo, durante la settimana, lavoravamo sodo e in maniera incredibile. È una frase detta da una persona poco intelligente, frasi del genere non meritano neanche una discussione».

IL SORTEGGIO – «L’Ajax era tra le altre squadre più abbordabili, almeno sulla carta. La Juventus arriverà alla partita in un’ottima situazione psicologica dopo aver ribaltato l’Atletico Madrid allo Stadium. La squadra è stata allestita per vincere la Champions League, quindi per le ambizioni che ha la Juventus deve per forza passare».

LA SQUALIFICA DI RONALDO – «Se Simeone ha fatto quello che ha fatto e non è stato squalificato, è giusto che la stessa decisione venga presa anche per Cristiano Ronaldo. Sarebbe però doveroso chiudere con questi comportamenti un po’ disgustosi che sinceramente vanno oltre quello che è il gioco del calcio».