Pradè alza la voce: «Con la Lazio situazioni penalizzanti. Siamo furiosi»

© foto www.imagephotoagency.it

Pradè alza la voce: «Con la Lazio situazioni penalizzanti. Siamo furiosi». Le dichiarazioni del direttore sportivo della Fiorentina

Daniele Pradè, direttore sportivo della Fiorentina, ha parlato ai microfoni di DAZN della sconfitta subita all’Olimpico contro la Lazio.

PARTITA – «Voglio fare i complimenti alla squadra perché ha disputato un’ottima gara, determinata dagli episodi. Ci sarebbe stato stretto pure il pareggio, ed abbiamo perso. Nel primo tempo c’è stata un’espulsione non data a Bastos, oltre al rigore su Caicedo dubbio e quello non dato su Ribery. La squadra è viva, c’è, e non merita la classifica che ha. Se non è espulsione quella di Bastos… Ci sono state situazioni secondo noi fortemente penalizzanti».

FURIOSI – «Tutti lo siamo. E chi dorme stanotte? Abbiamo fatto un’ottima partita, ed è davvero un peccato che gli episodi determinino una gara intera».

CLASSIFICA – «Sapevamo che era un’annata difficile, di costruzione, che ci porterà l’anno prossimo ad essere temibili e con ambizioni, ma c’è da pensare prima a questo campionato. Uscire da qua con una vittoria o almeno un punto sarebbe stata importante. Gli episodi dubbi ci hanno fatto perdere la partita».

RIBERY – «Ha fatto un gol da grandissimo campione, e lo è in tutto: atteggiamenti, comportamenti, come sprona i ragazzi a crescere. Franck in questo è determinante, e proviamo ad esserlo anche noi dirigenti, ma siamo in una situazione difficile e questo mi dispiace. Portare a casa un risultato utile sarebbe stato importante, e secondo me c’è il rigore anche su Ribery nel secondo tempo, era dubbio come quello su Caicedo. Entrambi andavano rivisti».

Condividi