Prandelli: «Esonero Sarri inaspettato, ma alla Juve non sono impazziti»

© foto www.imagephotoagency.it

Prandelli: «Esonero Sarri inaspettato, ma alla Juve non sono impazziti». Le dichiarazioni del tecnico sugli avvicendamenti in casa bianconera

Cesare Prandelli ha parlato di Juventus in un’intervista rilasciata a Ilgiornale.it.

ESONERO SARRI – «No, sinceramente no però a volte il calcio è spietato. Prima ti regala qualsiasi cosa ma poi basta un niente perché tutto si azzeri. Gli allenatori lo sanno che tutti hanno la valigia pronta e in qualsiasi momento».

PIRLO – «Una società come la Juventus non impazzisce in 24 ore, hanno ponderato tutto e se l’hanno scelto è perché lo conoscono come persona ed è una garanzia. Come allenatore ovviamente non lo si può giuidicare ma per ora non si può dire nulla in nessun senso, se però l’hanno messo lì vuol dire che è stata una scelta ragionata, ponderata e dunque mi fido di loro. Hanno ritenuto che fosse già pronto e dunque la scelta è stata fatta».

ELIMINAZIONE IN CHAMPIONS – «Non ci si può dimenticare della partita d’andata dove hanno fatto davvero male. Al ritorno hanno preso gol subito e poi ci vuole fortuna per rimontare un passivo del genere. Ripeto, all’andata hanno fatto male e l’hanno pagata a caro prezzo. Nel calcio molte volte anche alle grandi squadre non basta aver blasone e forza fisica e tecnica per portare a casa le partite. Nelle due sfide penso che la Juventus non abbia meritato di passare il turno».

Condividi