Precedenti Chievo-Juventus: statistiche Serie A 2018/2019

© foto www.imagephotoagency.it

Chievo-Juventus, anticipo della 1ª giornata di Serie A 2018-2019: tutti i precedenti e le statistiche sulla sfida del Bentegodi

Torna Serie A, per la gioia di milioni di appassionati che non vedevano l’ora di appagare nuovamente la propria, enorme, fame di calcio. Primi tra tutti i tifosi della Juventus, stuzzicati da un mercato pirotecnico, e ora pronti a gustare il frutto della nuova creatura plasmata da Massimiliano Allegri. Si parte sabato 18 agosto alle 18 – in uno degli anticipi della 1ª giornata di campionato – al Bentegodi di Verona contro il Chievo. Va da sé che la grande maggioranza delle attenzioni mediatiche dell’evento sia concentrata sull’esordio ufficiale in bianconero di Cristiano RonaldoCon DAZN avrai oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND.

Precedenti Chievo-Juventus: le statistiche

Le due compagini si sono affrontate 30 volte in Serie A con un bilancio di 22 vittorie bianconere, 7 pareggi e una sola sconfitta. Quest’ultima incassata dalla Juventus di Ciro Ferrara, il 17 gennaio 2010 (prima giornata di ritorno): decisivo l’eurogol di Gennaro Sardo che sorprese Buffon con un missile terra-aria dalla lunga distanza. Se si prendono in esame soltanto le gare disputate al Bentegodi, i torinesi sono usciti vincenti in 11 occasioni su 15 confronti, con tre pareggi ed appunto un ko. Il successo più ampio nella tana gialloblù risale al 31 gennaio del 2016 quando la squadra di Allegri si impose per 0-4 grazie alla doppietta di Alvaro Morata e ai gol di Alex Sandro e Paul Pogba.

Chievo-Juventus, il ricordo più fresco

L’ultima sfida tra Chievo e Juve disputata al Bentegodi, datata 27 gennaio 2018 e terminata con il risultato di 0-2 (gol di Sami Khedira e Gonzalo Higuain) è sgradevolmente ricordata per il brutto gesto di Fabrizio Cacciatore. Il terzino scaligero, dopo aver commesso un fallo sanzionato dal direttore di gara con un cartellino giallo, mimò verso il pubblico di casa il gesto delle manette. Ne scaturì l’immediata espulsione che costrinse il Chievo a giocare buona parte della ripresa in nove uomini in considerazione del precedente rosso a Bastien.

Articolo precedente
Ex Juve, Sampdoria beffata per Zaza: è un giocatore del Toro
Prossimo articolo
Chievo-Juve, i convocati di Allegri: out De Sciglio