Tuchel: «Così uccidiamo i calciatori. E su Kean…». Le dichiarazioni

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Tuchel si è espresso su Moise Kean: «Per un attaccante è facile integrarsi nel gruppo e nello spogliatoio, basta segnare»

Thomas Tuchel, allenatore del Psg ha parlata di Moise Kean, e anche di altri temi, in vista della trasferta di Nantes.

KEAN – «Per un attaccante è facile integrarsi nel gruppo e nello spogliatoio, basta segnare. È una cosa che aiuta molto. È importante che ci metta sempre intensità, fisico e sia sempre determinante nel nostro gioco. Può giocare anche da seconda punta, ma nei tre davanti può giocare ovunque».
CONDIZIONE DEI CALCIATORI – «Rischiamo di “uccidere” i giocatori. Noi acquistiamo i migliori giocatori, che vengono convocati dalle Nazionali e fanno lunghi viaggi. Non c’è un attimo per recuperare, non è un segreto. Siamo tornati a casa nella notte tra mercoledì e giovedì, e il primo allenamento non poteva essere a ritmi sostenuti perché ci esponeva agli infortuni. Oggi abbiamo fatto allenare anche chi non ha giocato in Turchia. Domani partiamo per giocare. In ogni partita perdiamo qualche elemento, ma succede anche ad altri. Se continuiamo così…».
Condividi