PUNTO A CAPO – Juve, vincere è veramente l’unica cosa che conta?

© foto www.imagephotoagency.it

La Juve mantiene la vetta della classifica ma anche a Bergamo fatica. Vincere è veramente l’unica priorità?

La Juve batte l’Atalanta e mantiene l’Inter a -1 in classifica, ma a Bergamo il risultato è una delle poche cosa da salvare insieme all’HD, Szczesny e de Ligt. Le tracce di sarrismo si sono perse strada facendo e nell’ultimo mese l’involuzione a livello di gioco e spettacolo è allarmante. Le classifiche del campionato e del girone di Champions non si discutono, ma la Juve non gira come dovrebbe, il motore sembra inceppato e la squadra procede quasi per inerzia, faticando a ritrovare equilibrio tecnico e tattico.

Parziali attenuanti: le fatiche delle nazionali, le assenze per infortuni, e la rivoluzione filosofica da Allegri a Sarri, ma non basta. Questa Juve, con il potenziale a disposizione, deve fare decisamente meglio di così. Vincere e basta non è più sufficiente, lo ha dimostrato l’addio di Allegri dopo l’ennesimo Scudetto. Il passo avanti è una squadra che ottiene risultati rubando l’occhio, strappando applausi, emozionando. Che si diverte e fa divertire, perché vincere è l’unica cosa che conta, ma se si riesce a convincere é ancora meglio.

Condividi