PUNTO A CAPO – La rinascita di Dybala passa anche da Sarri

© foto www.imagephotoagency.it

Paulo Dybala blinda il primo posto del Gruppo D in Champions, da capocannoniere juventino. Sarri lo ha rilanciato

Da oggi il capocannoniere della Juventus (7 reti) ha il ciuffo ribelle e la maglia numero 10 sulla schiena, chi lo avrebbe mai detto a inizio stagione? E invece Dybala si è ripreso la Juve passo dopo passo, dopo un’estate tormentata dal mercato e un inizio di stagione senza garanzie. Sarri è stato bravo a capirlo, a dosarlo e rilanciarlo al momento giusto. Ma soprattutto a trovargli la giusta collocazione in campo.

Non più “tuttocampista” alla Allegri, ma attaccante, puro. «Paulo non è un trequartista ma un attaccante» ha detto il tecnico juventino alla vigilia dell’Atletico, spazzando via ogni dubbio. E la risposta di PD10 non si è fatta attendere. La cura Sarri ha dato da subito i suoi frutti, e avvicinandosi alla porta Dybala ha inciso più di prima, facendo la differenza nei big match contro Inter, Milan, Lokomotiv, Atalanta e Atletico Madrid. Niente male per uno che a fine estate è stato a un passo dall’addio.

Condividi