Rampulla: «Sarri è stato fatto sentire sempre in discussione. Da fuori…»

© foto www.imagephotoagency.it

Michelangelo Rampulla, ex portiere della Juve, ha rilasciato un’intervista, parlando così dell’esonero di Maurizio Sarri

Ai microfoni di Radio Bianconera, durante la trasmissione Stile Juventus, è intervenuto Michelangelo Rampulla. Le sue dichiarazioni.

SARRI – «Il cambio in panchina sembrava nell’aria anche se per una società come la Juve è un po’ strana, soprattutto perché parliamo di un allenatore che ha vinto lo Scudetto. Spero qualcuno spieghi come mai la scelta sia stata smentita dopo un anno, Sarri è stato fatto sentire sempre in bilico, in discussione. Ovviamente da fuori non si conoscono bene le dinamiche, parliamo di quello che si può intuire da fuori. Forse volevano cambiarlo anche prima, anche perché il gioco in una squadra come la Juventus è difficile trovarlo subito».

RIVOLUZIONE – «Secondo me non è auspicabile, si possono cambiare 1-2 pedine l’anno, ma per me è impensabile cedere Cristiano Ronaldo e Dybala. Ci può stare un ringiovanimento, ma non una rivoluzione completa. Secondo me anche il fatto di voler vincere per forza la Champions League non fa bene all’ambiente. Se ti focalizzi solo su questo sbagli, devi giocare partita per partita. Poi magari quando me te lo aspetti la vinci».

Condividi