Un calciatore può cambiare Nazionale? Da oggi sarà più facile. Il regolamento

© foto www.imagephotoagency.it

Cambia il regolamento del calcio. I giocatori con doppia nazionalità potranno cambiare più facilmente la Nazionale

Da oggi cambiare Nazionale sarà un po’ più semplice per i giocatori in possesso di nazionalità. La FIFA ha modificato il regolamento: potrà cambiare nazionale chi non avrà disputato più di 3 partite con la prima nazionale che li ha convocati, amichevoli comprese, e prima di aver compiuto 21 anni. Lo si apprende da Calcioefinanza.it, che pubblica le nuove regole sulle convocazioni Nazionali approvate dalla Fifa:

1) Il giocatore è stato schierato in un match di una competizione ufficiale di livello “A” con la sua Nazionale corrente;
2) Quando sono stati schierati per il loro primo match in una competizione ufficiale (a ogni livello) con la loro Nazionale corrente, erano in possesso della nazionalità del Paese che vogliono rappresentare;
3) Al momento di essere schierati per la loro ultima partita in una competizione ufficiale con la loro Nazionale corrente, non avevano compiuto 21 anni;
4) Il giocatore è stato schierato in non più di tre gare di livello internazionale “A” con la sua Nazionale corrente, che sia in un match ufficiale o non ufficiale;
5) Sono passati almeno tre anni da quando il giocatore è stato schierato per il suo ultimo match a livello internazionale “A” con la sua Nazionale corrente, che sia in un match ufficiale o non ufficiale;
6) Il giocatore non ha mai partecipato a un match di livello internazionale “A” nella fase finale di un Mondiale o nella fase finale di un torneo continentale.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Juve LIVE: retroscena Morata, sorpasso per Emerson ULTIME

Condividi