Reina non ha dubbi: «Coronavirus? Era da pazzi continuare a giocare»

© foto www.imagephotoagency.it

Pepe Reina, portiere dell’Aston Villa, ha rilasciato alcune dichiarazioni sulla situazione d’emergenza Coronavirus

Il portiere dell’Aston Villa, Pepe Reina, ha rilasciato alcune dichiarazioni sull’emergenza Coronavirus che allarma l’intera Europa. Di seguito riportate le sue parole riprese da Sportmediaset.

CORONAVIRUS«Era da pazzi continuare a giocare. Dobbiamo tutti prendere seriamente questa situazione, gli altri Paesi più contagiati hanno già preso misure radicali e noi dobbiamo fare lo stesso. L’Inghilterra non può chiudere gli occhi e fare finta di niente. Qui hanno raccomandato di essere prudenti e di restare a casa. Io non ho il problema di tenermi allenato a casa perché ci riposiamo solo il fine settimana ma da lunedì ci alleniamo. Solo alle squadre che hanno avuto casi di contagio hanno imposto la quarantena e l’isolamento. Noi continueremo ad allenarci normalmente da questo lunedì. La salute di tutti è molto più importante di qualsiasi sport. Ci sono delle priorità nella vita che vanno tenute chiare e il calcio è solo un divertimento per la gente. I campionati devono riprendere quando tutto sarà finito e la cosa più logica da fare è rimandare gli Europei al prossimo anno».