Connettiti con noi

Hanno Detto

Repice su Euro2020: «Come a Italia ’90. Gentile mi insegnò come si vince»

Pubblicato

su

Francesco Repice dice la sua su Euro2020 e sul ruolo di alcuni giocatori: ecco le parole del noto radiocronista

Francesco Repice, ai microfoni di TMW Radio, dice la sua su Euro2020. Le sue parole.

«Forse mi ricorda l’U21 di Vicini e la Nazionale di Italia ’90, he vuole proporre gioco. E’ arrivata a una striscia di risultati positivi che nessuno si aspettava, ed è arrivata grazie al gioco voluto da Mancini. Rivedo la sfrontatezza di attaccanti come Mancini e Vialli di quell’epoca. E’ capace Mancini di andarsi a scegliere giocatori bravi. Qui, in tornei del genere, devono giocare quelli che stanno meglio fisicamente. E questi vincono, me lo ha insegnato Claudio Gentile».