Ricorso Manchester City: il Coronavirus prolunga i tempi di attesa

© foto www.imagephotoagency.it

Ricorso Manchester City: il Coronavirus prolunga i tempi di attesa. L’emergenza dell’epidemia complica la sentenza

L’emergenza Coronavirus, oltre a bloccare il calcio giocato, ferma anche le vicende extra-campo. Tra queste anche la famosa sentenza sul ricorso presentato dal Manchester City al TAS di Losanna.

La condanna ai danni del club inglese è legato alle norme violate per quanto riguarda il fair-play finanziario tra il 2012 e il 2016 e, stando a quanto spiegato dalla UEFA, escluderebbe per due anni il City dalle coppe europee.

L’epidemia però ha fatto slittare la sentenza, nella speranza si possano tornare in condizioni più favorevoli il prima possibile.