Rizzoli svela: «Ecco come decidono Var e arbitri. Errore evidente sul rigore di Pjanic»

rizzoli
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex arbitro Nicola Rizzoli, oggi designatore della CAN A, ha tracciato un bilancio sul Var spiegando nel dettaglio come viene usato

Ospite allo ‘Sky Calcio Club’, il designatore della CAN A, Nicola Rizzoli, ha tracciato un bilancio sul Var spiegando nel dettaglio come viene utilizzato e come decisono gli arbitri. Ecco le sue dichiarazioni: «Stiamo migliorando, stiamo migliorando molto. Adesso credo sia diventata un pelo più comprensibile per tutti. Ci si è abituati ad averla, abituati vuol dire il contesto in cui noi l’applichiamo. E noi ci siamo un po’ tarati su quelli che devono essere gli standard, un po’ più alti come livello. Credo che dobbiamo farne di esperienza per arrivare a un livello che si può definire ottimale, però siamo sulla strada buona».

«Noi oggi dobbiamo rifarci a un protocollo che non è quello italiano – ha affermato Rizzoli -. Noi siamo talmente bravi che potremmo chiuderci in una scatola e ipotizzare una strada nostra di applicazione del VAR, ma noi vogliamo fare la cosa opposta: noi vogliamo seguire il VAR a livello mondiale perché un domani quando la nostra Nazionale o le nostre squadre di club andranno a giocare all’estero avranno bisogno di un protocollo che sia uniforme. Noi lavoriamo con l’IFAB per cercare di rendere il più possibile omogeneo e interpretabili le situazioni del campo. Anche noi siamo predisposti per far si che il campo sia quello che decide e che valuta. Delle volte però ci troviamo troviamo di fronte a degli errori clamorosi, cosa facciamo non interveniamo?».

Rizzoli entra poi nel dettaglio dell’utilizzo della tecnologia: «Nel processo decisionale di un arbitro tante situazioni di contrasto di gioco vengono derubricate a nulla perché il difensore interviene sulla palla – ha raccontato il fischietto dell’ultima finale Mondiale -. Se l’arbitro nella comunicazione col VAR dice «per me il difensore ha toccato il pallone» il VAR ti risponde «no guarda, vedi che ti sei sbagliato perché il pallone non lo tocca. Vallo a rivedere».

Infine l’ex arbitro ha commentato i due rigori concessi alla Juventus nella sfida con il Benevento: «Il rigore di Pjanic? C’è un errore evidente, quindi dobbiamo intervenire, mentre su quello di Higuain il Var non interverrà mai perchè il parere soggettivo può fare la differenza».

Articolo precedente
Lippi sul futuro di Allegri: «Penso a Ferguson…»
Prossimo articolo
italiaImpresa della Nazionale Under 19 femminile: Cantore e Caruso fanno volare le azzurrine