Connettiti con noi

Hanno Detto

Tricella ricorda Scirea: «Una leggenda, mi autò a crescere come uomo»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Roberto Tricella, ex difensore della Juve, ha ricordato i tempi del suo arrivo a Torino e il rapporto con Gaetano Scirea

Intervistato per Sportweek, Roberto Tricella, ex difensore della Juve, ha ricordato i tempi del suo arrivo a Torino come erede di Gaetano Scirea.

DICHIARAZIONI – «Arrivai alla Juve come l’erede di Scirea, una leggenda. Giocavamo nello stesso ruolo ma il paragone fu dettato molto dalla geografia, eravamo nati entrambi a Cernusco. Gaetano era un campione squisito e con i suoi consigli aiutò la mia crescita come uomo e come giocatore. Al suo fianco cambiai mentalità, imparai a tenere la concentrazione al massimo pure nelle partite più semplici. Anche questo lavoro non ammette pause. Tocca sempre stare sul pezzo. Non esistono vacanze, il tempo libero è ridotto. Ogni tanto vado in montagna e cerco funghi, è un’attività che mi fa rilassare. Ho pure una discreta fortuna».